Cerca

La fibromialgia

La fibromialgia.

Ultimamente se ne sente tanto parlare. Ma è ancora tanto difficile da diagnosticare.


Non sapevo cosa stava succedendo al mio corpo. Mi sentivo in una bolla. C'erano giorni che sarei voluto rimanere a dormire tutto il giorno. Come se il letto mi risucchiasse. Mi sentivo come ipnotizzato.


Altre notti invece, le passavo sveglio. Non riuscivo a chiudere gli occhi. Nonostante la stanchezza. Come sotto effetto di droga.


Non sapevo dare un nome a quei dolori. Forti. Devastanti. Indescrivibili. Che attraversavano ogni minima particella del mio corpo.


Dalle prime risonanze non apparve nulla. Tante, troppe diagnosi. Tutte sbagliate. Mi sentivo un pazzo. Come se quel dolore lo sentissi solo io. Come se fosse imprigionato nella mia testa. E non fosse visibile. Non esistesse davvero.


Lo sconforto mi assalliva. La paura. La rassegnazione di non essere creduto. L'illusione che qualcuno potesse capirmi. Capire il mio male. Il mio dolore.


La fibromialgia è una nemica testarda. Tenace. Non ti lascia mai. Alcuni giorni dimentichi di soffrirne. Ti senti felice, leggero, spensierato. In altri, il buio totale.


Fai fatica ad adattarti a lei. Ad accettarla. Ad abituarti alla sua presenza. Inizialmente la rifiuti. La respingi. Fingi che non esista. Ma lei esiste. E te lo ricorda ogni giorno.


Poi, ti abitui. Impari a convivere con lei. Impari a conoscerla. A riconoscerla.


Non esiste una cura. Solo calmanti. Che addormentano il tuo corpo. Che lo illudono di non provare più dolore. Ti abitui anche agli effetti delle pillole. Con fatica, ma ti ci abitui.


E quelle notti insonne non ti sembrano poi così male.


La fibromialgia è una malattia. Dura da accettare. Devi avere coraggio per affrontarla. Cambia la tua vita. La tua mente. La tua persona. La stravolge come un terremoto. Non ti dai pace. Ma per quanto tu non la voglia. Lei è lì, e non ha nessuna intenzione di andare via.

76 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

L'ansiA

©2020 by Il nostro blog. Grazia Scano