Cerca

Ai tempi del covid-19

Aggiornato il: ott 31

In tempi di covid-19 ci siamo riscoperti un po' tutti cuochi, scrittori, sceneggiatori. Tutti in attesa che la pandemia finisca, ma allo stesso tempo tutti spaventati dalla fine.

Negli ultimi giorni mi sento assalita da diverse emozioni, provo gioia, paura, speranza, terrore. Sono spaventata per quello che sta succedendo, e ho ancora più paura per quel che succederà.

Stiamo affogando in un mare di notizie, in cui é sempre più difficile nuotare. Ed i bagnini si confondono facilmente con gli squali.

Rimango a casa, approfitto di questo tempo per pensare, ma soprattutto per mangiare qualsiasi cosa. Da subito mi improvviso cuoca, o meglio assistent chef, il mio fidanzato é il vero cuoco tra i due. Io in realtà non faccio altro che tagliare zucchine, pelare patate, battere le uova, insomma tutte quelle cose super noiose che tutti odiano fare; ecco il mio ruolo non é altro che questo: stare agli ordini dello chef, SI CHEF!

Sprofondo nelle serie tv. Questa “quarantena” é stata utile anche a questo, ho fatto una cultura di serie tv e films che ti dico :”FERMATE”!

Abbiamo addirittura spostato il letto in sala, in modo tale da non perderci nemmeno un secondo di televisione.

Infatti, passiamo la nostra giornata tra letto, tavolo e gabinetto. Insomma l'apoteosi.

Ho anche provato a fare ginnastica a casa. Una volta. Allenamento per glutei e gambe, sono stata male una settimana, la mia esperienza sportiva finisce qui. Avrei dovuto immaginare fin da subito che sarebbe andata così, sono la tipica persona che a settembre si iscrive in palestra, il problema é che quel settembre non é mai arrivato, chissà se mai arriverà.

La cosa positiva però é che casa é davvero pulita, il parquet splende e nei mobili ti ci specchi. Un po' triste é fare la lavatrice, non sapevo neache di averli tutti quei pigiami!

Mi dispiace solo non avere il balcone, quindi non poter prendere letteralmente aria, se non immergendo la mia testa fuori dalla finestra, chiudere gli occhi e fingere di prendere il sole nel parco davanti casa. Ah, tralaltro c'é sempre sole, e a Bruxelles piove sempre!

C'é anche da dire che questa quarantena mi sta aiutando per prendermi cura di me e fare tutte quelle cose che nella normale quotidiniatà sono troppo stanca per fare ovvero mettermi una crema sul viso, corpo, fare i vari scubs, maschera al carbone, all'argilla e limone. In realtà, in 20 giorni di reclusione ho fatto tutti questi trattamenti solo una volta.

Ho pensato anche fosse una bella idea poter leggere tutti quei libri che solitamente non riesco mai a leggere, ho pensato: quale momento migliore se non questo?! Niente da fare, la mia pigrizia ha sempre la meglio!

Spero che dopo questa guerra torni finalmente la pace, la calma. Spero di poter vivere il Ririnascimento. E magari, rinascere in una persona meno pigra!




#Covid19 #Quarantena #Cucina #Sport #Noia #Relax #QuarantineMood


27 visualizzazioni

©2020 by Il nostro blog. Grazia Scano